Pacchetto risparmio 2 NITROXX+1 Tribulus in omaggio

108,90

Arginina potenziata al laser

Stimulazione sistema immunitario

Aiuto stimolazione testosterone

 

Esaurito

Descrizione

Che cos’è e a che cosa serve l’arginina

L’arginina, che nella sua forma biologicamente attiva si chiama L-Arginina, è un componente di molte proteine del nostro organismo. La carenza di arginina provoca un’importante serie di sintomi dati dal fatto che l’arginina rappresenta un “mattone” nella composizione delle proteine.

Se le proteine non funzionano correttamente, perchè non provviste di tutti i loro “mattoni”, anche l’organo di cui fanno parte funzionerà male.

I sintomi causati dalla carenza di arginina che, a lungo termine, provocano seri danni, sono:

  • problemi cardiovascolari: il cuore è uno degli organi più ricchi di arginina, che costituisce anche le cellule delle pareti dei vasi sanguigni. La sua carenza mette in difficoltà la normale attività cardiaca, e impedisce anche la riparazione dei vasi sanguigni sui quali tendono ad accumularsi grassi e colesterolo. L’integrazione di arginina, oltre a migliorare la salute, è utile anche per prevenire gli infarti.
  • fertilità: la carenza di arginina riduce la motilità degli spermatozoi nell’uomo e le secrezioni uterine nella donna (come conseguenza dei danni vascolari non riparati). La carenza di questo amminacido è una delle cause più frequenti di fertilità.
  • vigore: sia nell’attività sportiva che in quella sessuale l’arginina aiuta ad ottenere performance migliori, migliorando lo stato dell’apparato cardiocircolatorio. È utile anche contro la disfunzione erettile.
  • traumi: nel caso di traumi, ferite e incidenti, la riparazione dei tessuti è favorita dalla presenza di arginina, sia per la funzione di miglioramento vascolare che come costituente delle proteine che formano il tessuto cicatriziale.
  • memoria: per la memoria l’arginina ha un effetto benefico, poichè costituisce parte dei neuroni, le cellule di base del sistema nervoso. La carenza di arginina tende a peggiorare la memoria, specialmente in età avanzata.
  • sistema immunitario: il sistema immunitario usa l’arginina per produrre l’ossido nitrico, con una serie di effetti benefici sia sull’apparato circolatorio, migliorando il rilascio della muscolatura liscia, sia sulla trasmissione degli impulsi nervosi.

 

Per ottenere un beneficio a lungo termine dall’integrazione di arginina, l’assunzione deve essere costante. L’azione dell’arginina migliora assumendo contemporaneamente vitamine del gruppo B, magnesio e zinco. Alcuni integratori, come il Nitroxx, contengono già questi preziosissimi elementi.

Nitroxx Gematria e la tecnologia di Todd

Se l’arginina è importante per migliorare le funzioni sopra elencate, analizziamo qual è l’effetto migliorativo dell’arginina estratta con il metodo di Todd rispetto a quella prodotta con altre tecnologie.

Con la tecnologia di Todd l’arginina viene estratta a laser, permettendo non solo di isolarla da tutte le altre sostanze (come succede negli altri casi), ma anche di modificare la struttura della molecola stessa, rendendola così più attivata.

Nitroxx di Gematria contiene dunque un’arginina potenziata al laser.

I benefici della molecola così potenziata, studiata e comparata con l’azione dell’arginina “standard”, sono molteplici. Alcuni studi effettuati sulle cellule del sistema immunitario hanno mostrato come queste producessero dal 400% al 600% in più di ossido nitrico rispetto a cellule trattate con arginina non prodotta con la metodologia di Todd.

Un altro studio scientifico ha valutato l’azione di Nitroxx su alcuni pazienti che mostravano sintomi di vario tipo paragonando i risultati ottenuti con quelli di un gruppo di controllo che aveva assunto arginina tradizionale.

Sulla capacità massima di esercizio, la profondità del respiro e l’affaticamento durante l’attività sessuale, dal 60 al 100% dei pazienti (per i singoli sintomi) ha riscontrato benefici nell’utilizzo dell’arginina Nitroxx rispetto ad altri prodotti.

Nitroxx è particolarmente indicato soprattutto nell’attività sportiva e nell’attività riproduttiva sia come metodo per aumentare la fertilità, sia per migliorare le prestazioni grazie al miglioramento dell’attività dell’apparato cardiocircolatorio, con effetti significativamente migliori rispetto all’arginina estratta con metodologie diverse.

Proprietà immunomodulanti del Tribulus Terrestris

Il Tribulus terrestris è una tra le piante più interessanti dal punto di vista terapeutico, conosciuta da secoli presso alcune popolazioni che la utilizzano come pianta medicinale.

Gli effetti più conosciuti sono quelli che riguardano l’apparato riproduttore maschile. Grazie ad alcune delle sue molecole, il Tribulus è in grado di stimolare i recettori del testosterone. Tuttavia la pianta presenta anche un’azione benefica a livello di basse vie urinarie, è un ottimo epatoprotettore e ha molti altri effetti minori. In questo articolo ci occuperemo della sua azione immunomodulatoria, ovvero sulla sua capacità di interferire positivamente con il nostro sistema immunitario.

Azione sul sistema immunitario

Le caratteristiche modulatorie del sistema immunitario del Tribulus sembrano essere attribuibili alla presenza delle saponine, di cui una, lo sappiamo per certo, è responsabile degli effetti positivi della pianta sul funzionamento dell’apparato riproduttore maschile.

L’effetto immunomodulante del Tribulus è particolare. Come ha mostrato la prova di cui parleremo di seguito, la pianta sembra riuscire a modulare l’attività del sistema immunitario solamente nei casi in cui esso sia già stato precedentemente modulato, anche fisiologicamente. Per questo l’assunzione del Tribulus non è indicata per le persone sane, sulle quali non avrebbe alcun effetto, ma solo per quei soggetti che hanno avuto una patologia.

Il Tribulus, inoltre, sembra stimolare selettivamente solo l’immunità aspecifica, in particolare le cellule Natural Killer, ed essere in grado di modificare il rapporto tra linfociti CD4+ e CD8+ e tra i linfociti Th1 e Th2. La risposta al Tribulus è dose-dipendente, ovvero la modulazione del sistema immunitario è tanto più forte tanto più grande è la dosa ingerita.

La stimolazione del sistema immunitario è positiva, in quanto aumenta sia il numero di cellule circolanti, sia la loro attività. All’immunostimolazione si aggiunge anche una certa attività antinfiammatoria, anch’essa dimostrata tramite studi specifici, e analgesica, tutti effetti che, uniti tra loro, fanno rientrare per merito Il Tribulus tra le piante medicinali. Purtroppo non è semplice determinare quanti degli effetti della pianta sono direttamente riconducibili dall’azione immunostimolante, per questo riportiamo di seguito i risultati di un test scientifico specifico.

WhatsApp chat